CARAVAGGIO – Masterclass + Film

Caravaggio Banner

Martedì 22 maggio ore 18:30 | l’Asilo

Caravaggio

masterclass di Tomaso Montanari & film di Derek Jarman

 

Dal tavolo cinema dell’Asilo Filangieri nasce un nuovo progetto “Un certo discorso – incontri e visioni”. Un ciclo di incontri/masterclass di studiosi, su l’arte, il cinema, il teatro, la letteratura, la musica, la filosofia e le scienze. Ad ogni incontro sarà abbinato un film attinente all’argomento.

Il nostro primo incontro, martedì 22 maggio alle ore 18:30 sarà dedicato all’arte figurativa con una masterclass del professore di Storia dell’arte moderna presso l’Università di Napoli Federico II’ Tomaso Montanari su Caravaggio. In seguito, alle ore 20:30 verrà proiettato il film di Derek Jarman Caravaggio (Inghilterra, 1986, 90 minuti).

In collaborazione con la mediateca Santa Sofia

Tomaso Montanari (Firenze 1971), normalista, è professore di Storia dell’arte moderna presso l’Università di Napoli ‘Federico II’. Studia l’arte europea del XVII secolo, sulla quale ha pubblicato circa cento saggi. Al centro della sua ricerca e delle sue pubblicazioni degli ultimi anni è soprattutto l’arte di Gian Lorenzo Bernini e di Michelangelo Merisi da Caravaggio. Del 2012 è Il Barocco (Einaudi). Ha recentemente pubblicato alcuni saggi sullo stato del patrimonio artistico italiano e sulla funzione civile della storia dell’arte: A cosa serve Michelangelo? (Einaudi 2011), La madre dei Caravaggio è sempre incinta (Skira 2012), Le pietre e il popolo (minimum fax 2013), Istruzioni per l’uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà (minimum fax 2014), Privati del patrimonio (Einaudi 2015). È membro del consiglio scientifico della Fondazione Basso. Ha vinto il Premio Giorgio Bassani di Italia Nostra, ha ricevuto dal Presidente della Repubblica l’onorificenza di Commendatore «per il suo impegno a difesa del nostro patrimonio», è stato membro della Commissione Bray per la riforma del Ministero per i Beni Culturali. Scrive su «la Repubblica».

Derek Jarman pittore, regista e scenografo teatrale e cinematografico inglese, nato a Northwood (Middlesex) il 31 gennaio 1942 e morto a Londra il 19 febbraio 1994. Figura chiave della controcultura degli anni Settanta e Ottanta per la sua dirompente carica anticonformista, rappresentò un punto di riferimento della comunità gay grazie alla sua rilettura in chiave omoerotica di alcune figure storiche.

Trama Film
Fuggiasco a Porto Ercole, Caravaggio giace sul letto di morte assistito da Jerusalem, il servo muto che per tutta la vita ha macinato polveri colorate per farne pigmenti da stendere sulla tela del maestro. In preda al delirio della febbre malarica, il moribondo rivive la vita tormentata e tempestosa che il pittore condusse a Roma, tra sordide avventure, risse e traversie di ogni genere; gli incontri amorosi con l’amante Lena e con l’altro amante – il più noto fra i modelli – Ranuccio Tomassoni che poi Caravaggio uccise a coltellate; infine è tutta una sfilata di gente illustre o di bassa estrazione, con cui il pittore si ispirava per le sue opere più celebri. Nell’agonia, il Caravaggio riepiloga volti ed episodi, ricorda i vertici raggiunti, i potenti incontrati, i momenti intensi della sua dissipazione come della sua fama, ancora oggi straordinaria.

https://www.facebook.com/events/1723045904456030/

All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.

 

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.