All’Asilo, una comunità fluida, in continuo divenire, potenzialmente illimitata, di lavoratori e lavoratrici dello spettacolo, dell’arte e della cultura sta dando vita ad un’officina di cultura autogovernata e interdipendente, dalle pareti porose alla vita politica della città, alle sue lotte e ai suoi conflitti. Una nuova istituzione dove lavoratori e lavoratrici cooperano attraverso una pratica di gestione condivisa e partecipata di uno spazio pubblico, in analogia con gli usi civici.

Dal 2 marzo 2012, da quando abbiamo liberato e restituito alla città l’Ex Asilo Filangieri, la fruizione degli spazi e la programmazione delle attività avvengono in maniera partecipata, attraverso un’assemblea pubblica di gestione e attraverso tavoli tematici aperti a tutti, che non si limitano alla calendarizzazione ma che tendono a favorire l’incontro e lo scambio tra artisti.

L’autogoverno dell’Asilo è organizzato in: 

Assemblea di gestione e di indirizzo
Scopri di più

Tavoli tematici

I tavoli tematici sono luoghi di confronto permanente che favoriscono l’incontro, lo scambio e la cooperazione, in si discutono le proposte e programmano e coordinano le attività. Sono i momenti in cui prende forma un progetto, in cui un’idea viene condivisa con gli altri/le altre partecipanti che possono contribuire, ciascuno a suo modo, alla sua realizzazione.

Oggi i tavoli tematici attivi sono:

Leggi la Dichiarazione di uso civico dell’Asilo

 

Gli spazi

In questi anni abbiamo costruito e/o allestito
il teatro
la sala cinema
la biblioteca
le aule studio
il laboratorio di arti visive
la galleria espositiva
la sartoria
il refettorio
per la danza e le arti performative
un orto urbano
Continua…