Incontri di Teatro: Le Albe

16266073 1191440840924976 7640113567937790838 N E1485098171396

Incontri di teatro
Le Albe

mercoledì 25 gennaio 2016 h 18.30 l’asilo

1977- 2017: quarant’anni di primavere eretiche
Dialogo, spunti, fili del discorso

con Rosalba Ruggeri e Francesca Saturnino

Il teatro delle Albe è uno degli esperimenti più interessanti e longevi del teatro italiano. Nasce a Ravenna nel 1983 da Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Luigi Dadina e Marcella Nonni. La compagnia sviluppa il proprio percorso intrecciando alla ricerca del “nuovo” la lezione della Tradizione teatrale: il drammaturgo e regista Martinelli scrive i testi ispirandosi agli antichi e al tempo presente, pensando le storie per gli attori, i quali diventano così veri e propri co-autori degli spettacoli. Nella loro lunghissima e pluripremiata attività teatrale, le Albe attraversano storie, personaggi e luoghi di tutta l’Italia, facendo tappa anche a Napoli dove gettano le basi per quella che poi diventerà Punta Corsara. In occasione della piccola personale che Casa del Contemporaneo dedica al Teatro delle Albe (“Rumore di acque” e “Slot Machine” a Salerno, Sala Pasolini, 26 e 27 gennaio e anteprima nazionale di “Maryam” in Sala Assoli il 29 gennaio) la compagnia farà tappa all’Asilo per un incontro aperto al pubblico.

\\ All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.

Segui l’evento su facebook

Approfondimenti

Biografia di Ermanna Montanari
http://www.teatrodellealbe.com/ita/curriculum.php?id=3
e di Marco Martinelli
http://www.teatrodellealbe.com/ita/curriculum.php?id=2

Le Albe in scena
“Rumore di acque” Salerno, Sala Pasolini, 26 gennaio
“Slot Machine” Salerno, Sala Pasolini, 27 gennaio
“Maryam” in Sala Assoli il 29 gennaio

 

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.