Lampemusa | concerto di Giacomo Sferlazzo

Nellarea Nella Terra E Nel Mare Particolare 600x300

mercoledì 12 aprile 2017 | l’Asilo | ore 18:30
in occasione del workshop
Sea-Crossings: the Mediterranean and its ‘Others’

Lampemusa

storie e memorie in mezzo al mare
canzoni e racconti sull’isola di Lampedusa di e con

Giacomo Sferlazzo

Dalla colonizzazione dell’isola avvenuta il 22 settembre del 1843 alla crescente militarizzazione dell’isola. Dalle storie di pesca, prima risorsa economica fino agli anni ottanta, alle migrazioni che hanno interessato e interessano, l’isola e il Mediterraneo. La fuga di Enrico Malatesta e la tradizione “epica” dell’isola (Ariosto ambientò sull’isola lo scontro dei tre cavalieri cristiani contro i tre saraceni). Piccole storie di donne e uomini che il cantautore ha raccolto dai racconti degli anziani dell’isola. Il santuario della Madonna di Porto Salvo di Lampedusa, luogo dove per secoli cristiani e musulmani pregarono insieme, alimentando la lampada ad olio posta sotto l’effige della Madonna. “U Violu” luogo rievocato dai ricordi del comandante Vito Gallo e scomparso per sempre dal centro abitato di Lampedusa. I “sacchi a leva” le barche per la pesca delle spugne nei ricordi di Giuseppe Balistreri maestro d’ascia dell’isola e tante altre storie su Lampedusa che difficilmente sentirete altrove.

Il cantautore e attivista politico (Askavusa) lampedusano Giacomo Sferlazzo, riprende la tradizione dei cantastorie siciliani suonando la chitarra, il marranzano, la percussione a cornice e altri strumenti inventati da lui. Le storie (i cunti) si alternano alle canzoni di Sferlazzo o a quelle riprese dalla tradizione popolare (Li pirati a Palermu: testo di Ignazio Buttitta musica di Rosa Balistreri, Il Galeone testo di Belgrado Pedrini musica di Paola Nicolazzi). Un momento unico per conoscere la storia dell’isola.
Lampemusa è uno spettacolo teatrale fatto di canzoni e racconti sulla storia e le storie dell’isola. La ricerca e la scrittura di Lampemusa è in evoluzione ed è stata portata avanti da Giacomo Sferlazzo anche grazie al contributo economico di un folto gruppo di volontari e associazioni che hanno deciso di aiutarlo nella realizzazione di questo spettacolo.

Segui l’evento su facebook

All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo e dell’immateriale per produrre arte e cultura.

Visita il sito ufficiale di Giacomo Sferlazzo e di Responding to Crisis

Anteprima (da ascoltare)

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.