LAVORARE L’ARCHIVIO – quattro incontri all’Asilo

E Proibito Lingresso IMGA0312

da martedì 14 aprile a venerdì 24 aprile

Lavorare l’Archivio

A cosa servono gli archivi?

Lavorare l’Archivio (A cosa servono gli archivi?) è un percorso costituito da un ciclo di incontri seminariali, teorico-laboratoriali, e da un ciclo di workshop ideato e curato dall’artista e ricercatrice Alessandra Cianelli, con il supporto e il contributo del Centro Studi Postcoloniali e di Genere dell’Università “L’Orientale”, dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e de L’Asilo di Napoli.

Il programma – come parte di una ricerca artistica più ampia che interroga l’archivio nelle sue varie declinazioni e in un’ottica interdisciplinare – è una piattaforma aperta alla partecipazione attiva di tutte le figure coinvolte.

“Se l’Archivio è l’Ossimoro della contemporaneità, che senso ha occuparsene? Cosa significa aprirlo, interrogarlo, praticarlo, e cosa vuol dire portarlo da cielo in terra, qui e ora, in tutte le sue manifestazioni? Aprire e interrogare un archivio ‘fatto di passato’, incarnarlo nel presente, significa guardare e pensare al futuro in un altro modo. Parlare di questo archivio significa parlare dei geni, della memoria, della identità biologica di ogni organismo vivente; declinati al livello dell’essere umano come individuo e ‘particella’ sociale, questi sono natura e cultura insieme, sono linguaggio: il linguaggio – che è il suono – è quella navicella che si muove nello spazio tra un individuo e un altro, tra un momento e un altro, tra il presente, in cui si manifesta come vibrazione, e il futuro, che è il porto in cui arriva, portando piccoli carichi di passato che sono il significato di quel suono. Così il passato può essere quello che – ri-aperto, ri-agito – dà forma e informa il futuro. A questo, anche, può servire un Archivio.” (Alessandra Cianelli)

Il progetto propone diversi modi di “guardare a un Archivio’’ e “lavorare un Archivio’’, attraverso due cicli di incontri: un calendario di seminari dal carattere teorico-laboratoriale (A cosa servono gli archivi? Introduzione al gioco degli Archivi), aperti al pubblico e condotti da figure differentemente legate al mondo della produzione artistica e culturale contemporanea; un ciclo di workshop (Lavorare gli archivi) dedicato agli studenti, ideati e condotti da artisti e collettivi i cui percorsi mostrano delle forti relazioni con diverse pratiche di archivio.

Ogni incontro servirà a declinare l’archivio secondo ottiche specifiche, seguendo pratiche processuali diverse ma complementari e funzionali alla costruzione di posizioni critiche, teoriche ed esperienzali aperte al continuo riposizionamento richiesto dalla contemporaneità, tanto agli artisti e ai filosofi quanto a ciascun individuo come parte di una comunità.

Quattro giornate di incontri seminariali, a cura di Alessandra Cianelli e Dario Giugliano, condotti da membri del CSPG e da altre figure che operano nel mondo della produzione artistica e culturale del contemporaneo. Il ciclo è pensato per introdurre al pubblico le complesse questioni legate alla tematica degli archivi, e funziona da cerniera teorica in relazione alle pratiche artistiche che verranno proposte agli allievi dei workshop.
La partecipazione ai seminari dà diritto a CFU per tutti gli allievi (Accademia di Belle Arti e “L’Orientale”, Napoli) dei corsi che ne fanno richiesta. Per iscriversi è necessario inviare una richiesta a lavorarelarchivio@gmail.com. Saranno suggeriti testi e libri che possono aiutare gli allievi nella costruzione del percorso.

Gli incontri si terranno presso l’Asilo e presso l’Accademia di Belle Arti                                                                    VEDI PROGRAMMA COMPLETO: https://ilpaesedelleterredoltremare.wordpress.com/pagina-1/

Questi gli appuntamenti all’Asilo:

Martedì 14 Aprile Ore 14.30-16.30
Iain Chambers – L’archivio di chi, come e perché?

Venerdì 17 Aprile Ore 14.30-16.30
Celeste Ianniciello – Gli archivi critici della memoria postcoloniale (rappresentazione culturale, tra pratica artistica ed estetica contemporanea).
Alessandra Ferlito – Rappresentazione culturale e pratiche espositive contemporanee: a cosa serve curare un archivio.

Martedi 21 Aprile Ore 14.30-16.30
Sulle spalle ( video ) e Posizione di Alessandra Cianelli; a seguire, Ri/composizione CronoStorioGeografica partecipata;
Un mito antropologico televisivo ( film )
“In questo senso l’archivio diventa assunzione consapevole delle possibilità di trasmissione,
cui fanno seguito forme culturali (tecniche, artistiche, etc) che non si pongono nel recinto della
conservazione, ma fugano lo steccato con una presa di posizione formale sulla propria storia.” (malastrada film);

Venerdi 24 Aprile Ore 14.30-16.30

Viviana Gravano e Giulia Grechi (roots§routes Agency), nel ruolo di dispacciste, facilitatrici, mediatrici, insegnanti, curatrici, attiviste dell’archivio.

segui l’evento su Facebook

Info: cianellialessandra@gmail.com
www.unior.it/234/1/centro-studi-postcoloniali-e-di-genere
www.accademiadinapoli.it

//// All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’asilo.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.