Reflusso

giochi liberamente ispirati a Esercizi di stile di Raymond Queneau
testi di Eleonora Ricciardi a partire da uno scritto di Nicola Capone

Può capitare di avere tanto da dire ma che le lettere si sentano confuse e stanche, sorde e impazienti, inutili e goffe, ribelli e invadenti, troppe e ancor di più.

Eppure si sente il bisogno di dire. Allora si inizia a giocarci, con le parole; e se non si sa da dove partire, si comincia da quelle di un altro:

«Oggi mi intrattenevo con delle abitanti dei bassi (in sicurezza). Quello che mi ha impressionato di più è la mancanza di lucentezza della pelle. Un pallore ospedaliero e l’affanno costante accompagnato da boccate continue di tabacco.

 La nevrosi si sta diffondendo più velocemente del virus».

Così nasce Reflusso, come un gioco di composizione di chi comporre non sa. Partendo dalla suggestione di un testo che racconta la scena di un giorno qualunque, la penna corre leggera a riscriverla in tanti modi possibili, sperimentando le surreali variazioni sul tema.

Quanti modi diversi per dire qualcosa? Quanti gli sguardi possibili?

E poi può accadere che ad ogni variazione scritta si associ d’istinto una voce ri-conosciuta, dimenticata, ricordata. E non potrebbe essere che quella: alcune variazioni sono state liberamente interpretate e registrate. Ogni voce va ad abitare nello stesso palazzo, ad osservare dalla propria finestra.

Ma può succedere che alcune parole siano “perse”: a questo link potrai trovare alcune delle variazioni orfane, non ancora registrate. Se ti va, t’ispira, t’incuriosisce, se ti gira, puoi leggere uno tra gli scritti persi – interpretandolo a tuo modo – registrarlo ed inviarlo a la_tela@exasilofilangieri.it

tema e variazioni

TEMA
Nicola Capone
IGNORANZA
Renato De Simone
GUSTATIVO
Veronica D’Elia
NEGATIVITÀ
Angelica Bufano
VOLGARE
Monica Palomby
MEDICO
Christoph Pennig
INTERROGATORIO
Andrea de Goyzueta, Fabrizio Elvetico
SOGNO
Antonella Esposito
LETTERA UFFICIALE
Antonio Senese
OLFATTIVO
Chiara Cucca
TELEGRAFICO
Carlo Mascolo
PROBABILISTA
Paolo Aguzzi
PRONOSTICO
Ana Sofía Acosta Alvarado