Sea-Crossings: the Mediterranean and its ‘Others’

17353384 798513823655864 2251284630268793004 N

mercoledì 12 aprile | dalle ore 9:00 | l’asilo

Sea-Crossings
The Mediterranean and its ‘Others’

giornata di studio, confronto e workshop
mostra di Kate Stanworth
concerto di Giacomo Sferlazzo

Sea-Crossings: The Mediterranean and its ‘Others’, coordinato da Celeste Ianniciello (Centro Studi Postcoloniali e di Genere dell’Università di Napoli “L’Orientale”), è uno dei workshop internazionali sviluppati nell’ambito del progetto di ricerca Responding to Crisis: Forced Migration and the Humanities in the Twenty-First Century, realizzato dall’Art and Humanities Research Council (AHRC) e coordinato da Mariangela Palladino (Keele University UK). Il progetto si propone di indagare le modalità con cui le scienze umane e l’arte rispondono alla crisi contemporanea della migrazione forzata. Un tema chiave del progetto è indagare le possibilità di “risposta” alla crisi umanitaria, culturale, politica ed economica delle attuali migrazioni a partire da nuove prospettive teoriche, narrative e artistiche del fenomeno, capaci di dischiudere nuove possibilità di trasformazione culturale e materiale.

Sea-Crossings: The Mediterranean and its ‘Others’ è incentrato sul Mediterraneo, e ha privilegiato Napoli come luogo d’incontro, con l’intento di creare un confronto critico sul tema della giornata, attraverso differenti prospettive conoscitive, con una speciale attenzione alle pratiche artistiche contemporanee.

Segui l’evento su facebook

Programma; Program

12 Aprile 2017 | L’Asilo (vico Giuseppe Maffei 4, Naples)

Teatro – terzo piano; Theatre – third floor

9 – 9:15 Benvenuto e colazione; Welcome and Breakfast

9:15 – 9:30 Introduzione; Introduction
a cura di Celeste Ianniciello, Mariangela Palladino

9:30 – 11 Analisi culturale e prospettive critiche; Cultural analysis and critical perspectives

con la partecipazione di
Iain Chambers: Maritime Methods, Migrating Modernities and a Mediterranean Archive
Martin Lemberg-Pedersen: Postcolonial Politics of Forced Migration
Nando Sigona: Navigating the Central Mediterranean: experiences, discourses and responses
Karolina Follis: Reflections on Post-humanitarianism in Abnormal Times
Ruba Salih: Who Killed Aylan? Refugees’ as non-political lives

11 – 11:15 Pausa caffè; Coffee break

11:15 – 12 Riflessioni, domande, commenti; Feedback, questions, comments

12 – 13 Pratiche di Narrazione e Re-immaginazione; Practices of Narration and Re-membering

con la partecipazione di
Jason Bergen: Migrant Voice
Tommaso Gandini: Overthefortress
Livia Apa: Archive of Migrant Memories
Giacomo Sferlazzo: Porto M

13 – 14 Pausa pranzo; Lunch break

14 – 15:30 Incontri artistici; Artistic encounters

Zineb Sedira: Maritime Chronicles (Discussione e botta-e-risposta; Talk and A&Q)
Raphael d’Abdon: Migrant Blues (Reading di poesie; Poetry reading)

15:30 – 16 Pausa caffè; Coffee break

16 – 17 Proiezione; Screening: Echoes di Gabriele Cipolla

17 – 17:30 Riflessioni, domande, commenti; Feedback, questions, comments

Armeria – secondo piano; Armoury – second floor

17:30 Inaugurazione della mostra; Exhibition opening
Where We Are Now? di Kate Stanworth

Teatro – terzo piano; Theatre – third floor

18:30 Concerto; Concert
Lampemusa, storie e racconti in mezzo al mare di Giacomo Sferlazzo

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.