23, 24 e 25 febbraio, ore 17:00 – 24:00

Solchi sperimentali fest

tre giorni dedicati alla scena musicale campana

in collaborazione con Antonello Cresti

Uno delle fondamentali linee guida dell’Asilo risiede nello sforzo di favorire le interazioni, rimuovere i settarismi, creare interdipendenza. Con questo spirito sono nati progetti come Geografie del suono, Mutiazioni, Disseminazioni. Ed è con il medesimo spirito che ci lanciamo in quest’altra avventura.

Dopo la presentazione del libro Solchi Sperimentali Italia avvenuta all’Asilo nel novembre del 2015 (http://www.exasilofilangieri.it/solchi-sperimentali-italia/), Antonello Cresti ci ha proposto di continuare la collaborazione organizzando assieme la data napoletana del Solchi Sperimentali Fest.

Ben felici di farlo, abbiamo però pensato di non limitarci a un singolo appuntamento, ma di estenderlo a una tre giorni tutta dedicata alla ricerca musicale in Campania. Questo perché: 1. negli ultimi anni il fermento musicale da queste parti e in questo ambito ci sembra molto vivace 2. non è abitudine dell’Asilo fare selezione, quanto piuttosto praticare – fin tanto che le forze ci sorreggono – l’accoglienza e la molteplicità. Ha così preso forma un articolato festival delle musiche altre.

il programma

CRONOPROGRAMMA

Solchi Sperimentali Italia è un libro scritto da Antonello Cresti ed edito da Crac Edizioni nell’ottobre del 2015. Dedicato alle musiche altre apparse in Italia dal 1967 a oggi e impreziosito da 170 interviste esclusive, l’ampio volume è stato salutato da un vasto consenso di critica e pubblico, tanto da portare l’autore a presentare il testo in ben 40 occasioni pubbliche nei primi sei mesi, spesso con risposta di pubblico notevolissima.
In molte occasioni sono stati attivamente coinvolti artisti (presenti o meno sul libro) che potessero arricchire in maniera performativa tali occasioni, e recentemente si è giunti alla creazione di veri e propri minifestival.
Lo scopo delle serate è valorizzare, nella maniera più trasversale possibile, il tesoro delle musiche di ricerca presenti in Italia a livello locale, cercando di unire pubblici differenti per età ed interessi di partenza.
Le serate sono state per ora filmate con l’intenzione di produrre prossimamente un DVD da associare al libro, in modo da completarlo sotto l’aspetto audiovisivo. Si è finora arrivati a dieci appuntamenti in giro per l’Italia.

segui l’evento su Facebook

Chiunque sia interessata/o a partecipare alla costruzione del Festival è invitato al Tavolo Infrasuoni che si tiene ogni giovedì alle ore 19 o di scrivere all’email del tavolo: infrasuoni@exasilofilangieri.it.

Sarà possibile presentare composizioni acusmatiche ed audiovisivi, con un limite di due opere in totale per artista. La diffusione delle composizioni e la proiezione degli audiovisivi avverranno in appositi spazi allestiti all’interno dell’Asilo, precisamente negli spazi corrispondenti alla Biblioteca nell’ala sinistra del terzo piano. Verrà montata anche una postazione per l’ascolto in cuffia, in modo tale da avere la possibilità di ascoltare le composizioni in qualsiasi momento, anche durante la proiezione degli audiovisivi.

Saremo felici se chi potrà essere presente alle giornate vorrà anche dare il suo contributo agli allestimenti e alla riuscita del tutto: il cui senso ultimo sta nel creare connessioni e interazioni tra gli artisti e costruire qualcosa assieme in un’ottica di cooperazione e interdipendenza. A questo proposito, tutti sono invitati a prendere parte al Tavolo Infrasuoni che si riunisce all’Asilo ogni giovedì alle 19.

Per presentare i vostri lavori, inviateli a solchisperimentalinapoli@gmail.com, tramite Dropbox, WeTransfer o Google Drive includendo NOME e COGNOME del compositore, TITOLO e DURATA della composizione, eventuali NOTE DI PROGRAMMA. Per quanto riguarda le composizioni acusmatiche si prega di inviare i file in formato WAVE 44100hz/24bit, mentre per quanto riguarda gli audiovisivi la scelta del formato dipende dalla qualità che ritenete più adatta per la proiezione. Si prega inoltre di inviare i suddetti file entro e non oltre il 15 febbraio.

I partecipanti al Solchi Sperimentali Fest all’Asilo:
Adamo Iannelli
Alessandro Laraspata
Alessio Politano
Andrea Albanese
Andrea D’Argenio
Antonio Altieri
Antonio Ciaramella
Antonio D’Amato
Antonio Mastrogiacomo
Antonio Raia
Arduo
Biagio Francia
Chiara Mallozzi
Chiara Orefice
Chris Penning
Ciro Longobardi
Ciro Riccardi
Ciro Roca
Claudia Iorio
Coma Berenices
Cristian Sommaiulo Pastore
Crossroads
Damiano Meacci
Daniele Rosselli
Dario Capasso
Dario Casillo
Davide Maio
Davide Palmentiero
Électronique Guérilla Orchestre
ELEM
Elio Martusciello
Enrico Pofi
Ensemble Dissonanzen
Eugenio Fabiani
Fabio Crivellaro
Fabrizio D’Andrea
Fabrizio Elvetico
Francesco Desiato
Francesco Giangrande
Francesco Mastrobuoni
Francesco Stasi
Gaetano Corallo
Gaetano Pepe
Giosuè Grassia
Giovanni Simiele
Giulia Ferrato
Giulio Izzo
Giuseppe Carbone
Giuseppe De Santis
Giuseppe Pisano
Giuseppe Savino Vestale
Guido Autorino
Inhorep
Loredana Antonelli
Lorenzo Evangelista
Luca Venitucci
Luciano Evangelista
Luigi Ferrara
Marcello Giannini
Marcello Vitale
Marco Balestrieri
Marco Castaldo
Marco Messina
Marie-Thérèse Sitzia
Mario Rago
Massimo Imperatore
Massimo Varchione
Mattia Di Mauro
Matz!
Maurizio Chiantone
Max Fuschetto
Michelangelo Pepe
Mimmo Fusco
Officina Arti Soniche
OICO
Organoiser
Pasquale Colella
Pasquale Marino
Peppe Vietri
Pietro Lama
Pietro Santangelo
Renato Fiorito
Renato Grieco
Riccardo Villari
Roberto Godas
Rosanna De Lucia
Sergio Naddei
Simona Manzo
SMC Sessione Musica Creativa
Sonic Overload
Stefano Mattozzi
Stefano Pascale
Tommaso Rossi
Valentino Santarcangelo
Vincenzo Lamagna
Vincenzo Napolitano

/// All’Asilo i concerti, gli spettacoli, le proiezioni, gli incontri sono ad ingresso libero. È gradito un contributo a piacere che serve ad abbattere le spese minime e a dotare gli spazi dei mezzi di produzione necessari ai lavoratori dello spettacolo, dell’arte e della cultura per portare avanti la sperimentazione politica, giuridica e culturale avviata all’Asilo.