tavolo infrasuoni

il tavolo infrasuoni si incontra il giovedì alle ore 19:00
le riunioni sono al momento sospese, si riprende giovedì 7 settembre

INFRASUONI è il tavolo costituito presso l’Asilo che si occupa di tutti gli aspetti relativi a musica e suono: linee di politica culturale, programmazione di eventi, contatti e comunicazione, aspetti tecnici. Oltre che farsi carico di gestire proposte ed eventi “isolati” attinenti all’ambito musicale, Infrasuoni si occupa – dandogli priorità – di progetti che rientrino nelle linee guida dell’Asilo e del gruppo, che mirano a supportare l’attività degli artisti, a creare connessioni e relazioni proficue e positive, e a favorire la crescita culturale locale e nazionale.

Per l’ambito musicale, vengono accolti prioritariamente i progetti che:

  • hanno poco spazio nei normali canali di ascolto
  • propongono un’articolazione dell’evento più ampia rispetto a un ordinario concerto, anche non strettamente inerente alla musica e all’esecuzione
  • porgono particolare attenzione all’autogestione e all’autoproduzione della musica
  • sono nati o cresciuti o in qualche modo hanno fatto un pezzo del loro percorso artistico all’Asilo
  • vengono da o girano nel circuito degli spazi affini
  • possono essere collocati nella produzione di “Geografie del suono”: laddove si tratta cioè di musicisti in transito che, oltre a presentare il proprio lavoro, sono disponibili a interagire nella serata – anche solo con un’impro – con artisti locali
  • possono dare un supporto economico all’Asilo fatta salva la coerenza con l’estraneità dell’asilo a logiche strettamente economicistiche
  • non concepiscono la relazione con l’Asilo come mero rapporto commerciale
  • risulta sostenibile in rapporto alle energie e ai mezzi disponibili al momento
  • in ultimo, per le proposte che non rientrano in nessuno di questi punti, è possibile considerarle laddove si possano includere in altri eventi

Progetti in corso:

GEOGRAFIE DEL SUONO  incontri con musicisti in transito

il progetto nasce da alcune considerazioni:

  • che non c’è crescita culturale e artistica senza l’incontro, lo scambio e il confronto tra artisti
  • che questo scambio è diventato sempre più raro e complicato a causa dell’attuale congiuntura politica, economica e culturale
  • che la libera improvvisazione è l’ambito ideale entro il quale si può articolare questo scambio

Nel concreto, si tratta di individuare volta per volta artisti, avvezzi all’improvvisazione, che si trovano a transitare più o meno nelle vicinanze di Napoli e invitarli a una performance/incontro con musicisti locali; se poi sono disponibili anche a fare uno spettacolo in proprio, tanto di guadagnato, tuttavia il primo obiettivo resta quello.

DISSEMINAZIONI ascolti guidati, seminari, concerti e altre esperienze

Disseminazioni – contenitore molteplice giunto al 6° ciclo – ospita incontri ed eventi che ruotano intorno al proposito di una diffusione orizzontale del sapere che intersechi musica, filosofia e arti.
Si parte dall’esigenza di ragionare sui contenuti della musica con spirito dialogico, senza rinunciare mai a un momento performativo e di scambio artistico, mirando a intercettare un pubblico trasversale per formazione, fascia d’età e interessi culturali.

NISE noncollettivo infrasuoni sabotatori elettroacustici

NISE non ha un numero stabilito di componenti né un preciso orientamento stilistico, che può andare dalla canzone alla sperimentazione più estrema: raccoglie semplicemente tutti i musicisti e performer che intendono farne parte e che attraversano lo spazio dell’Asilo di Napoli, con il medesimo spirito di comunità aperta, plurale e mutevole. Sicuramente condividono esplorazione, produzione e diffusione di nuove sonorità, con l’obiettivo di scardinare qualunque preconcetto uditivo.
Nelle varie forme che ha preso, NISE ha collaborato con musicisti nazionali e internazionali, ha sonorizzato dal vivo film muti, ha sonorizzato reading e eseguito musiche di autori classici e contemporanei, fino a ripercorrere la storia della canzone politica degli anni ’60 e ’70: tutto sempre senza riserve né pregiudizi.

MUTIAZIONI rassegna di cinema muto sonorizzato dal vivo

Nato da alcune esperienze fatte all’Asilo nel corso del 2015, il progetto Mutiazioni ha inteso creare intorno all’idea di sonorizzazione di film muti un articolato intreccio di contributi.
Infatti, sono stati innanzitutto invitati a cimentarsi con ciascuno dei classici del cinema muto scelti, altrettanti progetti musicali stabili. Inoltre, cineasti e videomaker sono stati invitati a produrre un cortometraggio ispirato al tema della pellicola programmata, da proiettare in apertura, e sonorizzati da altri musicisti.

°°°

 MUSICA ALL’ASILO